Forse Eracle, dopo aver sconfitto la temibile Idra nella sua palude, dovrebbe tornare a Lerna e compiere la tredicesima fatica: ricostruire la bruttissima struttura di cemento che protegge la Casa delle Tegole, ma andiamo con ordine.
Dopo aver pernottato a Micene, la mattina (molto) presto mi sono diretto verso la costa per raggiungere il piccolo villaggio di Lerna dove sono visitabili la mitica palude della già ricordata impresa dell’eroe e la Casa delle Tegole, una antica struttura che risale al Bronzo Antico (AE IIB).

Palude di Lerna
La zona acquitrinosa di Lerna

Molto prima della nascita della civiltà micenea, alcune regioni della Grecia continentale conoscono una fase di sviluppo e articolazione sociale che porterà alla nascita di grandi strutture monumentali note come Corridor Houses. Questi edifici erano probabilmente legati all’introduzione delle prime pratiche burocratiche di controllo dei magazzini e degli stoccaggi dovuti al surplus. Questa precoce esperienza subirà però una battuta d’arresto con l’inizio del Bronzo Medio, generalmente interpretato come un periodo di rielaborazione in Grecia, e bisognerà aspettare alcuni secoli prima di veder riemergere segni forti di distinzione sociale e di pratiche scrittorie.

La Casa delle Tegole di Lerna è uno degli esempi più noti di Corridor House. I resti attualmente visitabili sono quelli della fase corrispondente al XXIV-XXIII sec. a.C. (AE IIB) e sono protetti da una struttura in cemento, alquanto datata e visivamente ingombrante, che non permette peraltro di apprezzare il tumulo circolare di rispetto che segue dopo la distruzione dell’edificio alla fine del Bronzo Antico.

La Casa delle Tegole era un grande edificio rettangolare composto da due sale maggiori e due più piccole, oltre ad un sistema di corridoi e scale lungo il perimetro dei lati lunghi e due piccoli vani accessibili solo dall’esterno. In uno di questi sono state ritrovate delle cretule che evidenziano una prima forma di gestione burocratica dei magazzini. Delle muratura si conserva lo zoccolo in pietra sul quale doveva poi svilupparsi l’alzato in materiali deperibili.

Casa delle Tegole
L’ingresso principale.
Da notare l’indicazione di “Early Helladic Palace”.

Alla fase immediatamente antecedente alla costruzione della Casa delle Tegole, risalgono le strutture delle fortificazioni dell’antico insediamento, costituite da due muri che definiscono degli ambienti al loro interno, quasi una sorta di casematte, oltre a due piccole torri.

Al periodo immediatamente successivo alla distruzione della casa (XXII – XXI a.C. / AE III), che corrisponde alla creazione del tumulo “in memoria” dell’edificio scomparso, risalgono le case absidate, una tipologia che appare come una novità a Lerna.

Casa absidata Lerna
Casa absidata a Lerna

Consigli di lettura